Come funziona Clubhouse, il social network del momento | Blog Wadsl
Clubhouse

Come funziona Clubhouse, il social network del momento

Clubhouse è una piattaforma live, solo audio, dove le persone si riuniscono per discutere una varietà di argomenti che vanno dallo studio della storia alle nuove tecnologie.

Non ci sono commenti o messaggi scritti: tutta l’interazione è basata sulla voce e nulla viene registrato. A differenza dei più famosi Facebook, Instagram e Twitter, l’unico contenuto fruibile sono dunque tracce sonore.

Appena dentro, si arriva in una pagina dove esplorare le diverse stanze create dai contatti. Questa sezione è curata in base agli interessi e alle persone che si seguono, indicate subito dopo la fase di iscrizione. L’ingresso, almeno per il momento, è solo su invito e richiede la registrazione con il proprio numero di cellulare.

Se si conosce già qualcuno dei propri contatti all’interno dell’app, si può chiedere di sbloccare l’accesso. Una volta accettati, per volontà dei vari organizzatori, ci si unisce al pubblico come ascoltatore, con microfono disattivato. I moderatori della stanza possono intervenire a loro piacimento, così come può farlo ogni partecipante, cliccando l’icona per ‘alzare la mano‘, in maniera molto simile a quanto avviene su Zoom, Teams e Meet.

Nonostante i numeri citati dall’azienda, il sistema ad inviti e l’età relativamente giovane dell’app, lanciata ad aprile 2020, la rendono ancora un social network per pochi, anche se i creatori promettono molti aggiornamenti e nuove funzioni per il futuro.