Facebook cambia nome: ora è Meta. “Si apre una nuova era” | Blog Wadsl

Facebook cambia nome: ora è Meta. “Si apre una nuova era”

Qualche settimana fa parlavamo degli obiettivi che la società di Mark Zuckerberg, Facebook, ha per il futuro, oggi abbiamo avuto conferma che è tutto vero: Facebook Inc, ha cambiato nome in Meta, che sta per Metaverso!

Un nome un po’ fantascientifico per quella che si preannuncia essere a tutti gli effetti una nuova socialità, utopica per alcuni, decisamente distopica per altri.
Il Metaverso è sostanzialmente una realtà virtuale che ripropone in modo estremamente realistico la nostra realtà fisica.
A detta di Zuckerberg, potremo lavorare, giocare e svolgere la nostra vita quotidiana in qualsiasi parte del mondo e con qualsiasi persona, tramite un avatar, vale a dire un alter ego virtuale.

La decisione di cambiare nome all’azienda era nell’aria da giorni, e di certo preannuncia una virata forte verso il metaverso da parte di tutte le app coinvolte (Facebook, Instagram, Whatsapp). D’altro canto, per una società che connette miliardi di persone con app diverse, era decisamente troppo ingombrante identificare il brand solo con una di queste, appunto Facebook.

Il CEO, durante l’evento, ha dichiarato:

In questo momento, il nostro brand è così strettamente legato a un prodotto che non può assolutamente rappresentare tutto ciò che stiamo facendo oggi, figuriamoci in futuro

annunciando il cambio nome dell’azienda.

Nel metaverso sarai in grado di fare quasi tutto ciò che puoi immaginare: stare insieme ad amici e familiari, lavorare, imparare, giocare, fare acquisti, creare e vivere esperienze completamente nuove e totalmente differenti a quelle che viviamo con i computer e i telefoni di oggi. In questo futuro, sarai in grado di teletrasportarti istantaneamente come un ologramma per essere in ufficio senza fare il pendolare, a un concerto con gli amici o nel soggiorno dei tuoi genitori per recuperare il ritardo. Questo aprirà più opportunità, non importa dove vivi. Sarai in grado di dedicarti a ciò che più conta per te, ridurre il tempo nel traffico e diminuire le tue emissioni di CO2

Per iniziare a costruire il metaverso, Meta ha preso in considerazione l’apertura di negozi fisici. L’obiettivo, secondo il New York Times, è introdurre gli utenti al metaverso come futura esperienza sui social media.

Vediamone insieme gli aspetti principali.

  • Anzitutto il progetto è su scala globale. Meta, secondo alcuni documenti riportati dal Nyt, starebbe cercando di aprire negozi fisici in tutto il mondo. L’obiettivo è presentare ai clienti, futuri fruitori, i dispositivi sviluppati dalla divisione dell’azienda Reality Labs, che costruisce prodotti di realtà aumentata e virtuale.
  • La missione dei negozi è rendere il mondo “più aperto e connesso”. Aiutare le persone in un “viaggio senza pregiudizi” mentre sperimentano prodotti come le cuffie per la realtà virtuale.
  • Questi negozi potrebbero rifornire i clienti anche di visori Oculus e dispositivi Portal, che consentono di videochattare su Facebook, e anche occhiali da sole ad attivazione vocale in grado di scattare foto e video, realizzati in collaborazione con Ray-Ban.

Zuckerberg rassicura che “la nostra missione rimane la stessa: riunire le persone”. Ma sembra inevitabile che entrando nel Metaverso e non più solo su Facebook alcune cose cambieranno, soprattutto a livello aziendale. Meta sarà la capogruppo, al vertice di una struttura aziendale che al suo interno racchiude i social network Facebook, Messenger, Instagram e WhatsApp.