Netflix pensa ad un piano gratuito per aumentare i clienti | Blog Wadsl

Netflix pensa ad un piano gratuito per aumentare i clienti

Mentre in Italia aumentano i prezzi degli abbonamenti (Standard e Premium rispettivamente da 11,99 a 12,99 euro e da 15,99 a 17,99 euro), Netflix testa, al momento solo in Kenya e per i possessori di device Android, un piano gratuito. Questa formula consente di accedere ad un quarto del catalogo della piattaforma streaming senza alcun costo aggiuntivo e senza pubblicità in app. Per accedere basta indicare il proprio indirizzo email, una password e confermare di essere maggiorenni.

Lo scopo è quello di convincere il maggior numero di persone a sottoscrivere un abbonamento per poter godere appieno di tutti i titoli presenti e le future uscite. La scelta del Kenya non è casuale: attualmente gli iscritti sono pochi, ma il margine di crescita è elevato.

In questo piano, per ora disponibile solo in Kenya, dove su 53,77 milioni di abitanti, Netflix ne copre solo una minima parte, si ha accesso solo ad una parte del catalogo di Netflix (sono inclusi titoli come Blood & Water, Bridgerton e Army of the Dead) solo tramite l’app per Android. Sono quindi esclusi tutti i device iOS, TV e computer portatili. Tutte queste limitazioni sono naturalmente superabili sottoscrivendo un piano a pagamento.

 

 

Alla base di questa operazione c’è sicuramente la consapevolezza, da parte di Netflix, di non essere più il player principale quando si tratta di film e serie TV in streaming: la concorrenza è spietata, soprattutto con la crescita esponenziale di Disney+ e di Amazon Prime Video. Alla luce quindi di una competizione più serrata, Netflix sta cercando di primeggiare nei territori in cui reputa di avere un maggiore spazio di manovra.

Il roll out del nuovo piano gratuito in Kenya è già in corso e Netflix se ne servirà anche per valutarne l’efficacia ed eventualmente riproporlo in altri mercati, con particolare riferimento a quelli emergenti.

Non sappiamo ancora se e quando questa novità arriverà in Italia, in quanto, stando alle parole del responsabile delle produzioni originali italiane di Netflix Tinni Andreatta, in Italia ci sono ben 4 milioni di abbonati. Si tratta di cifre decisamente importanti, considerando che la stima degli utenti complessivi in Europa, Medio Oriente e Africa è pari a 68,7 milioni.